Il Gruppo Seniores organizza per Mercoledì 22 agosto una escursione sul Viel del Pan

La ‘Via del Pane’, sulle tracce della preistorica e medioevale via di comunicazione e commercio della farina tra Val di Fassa e Agordino, è uno dei più panoramici e, giustamente, frequentati sentieri delle Dolomiti. Il percorso si snoda tra il passo Pordoi e il passo Fedaia.

Dal Passo Pordoi m.2239 per il sentiero n. 601 che inizia fra la Casa Alpina del CAI e l’albergo Savoia, porta ad una chiesetta e prosegue con misurata pendenza verso la sella prativa che divide il Sas Becé dall’altura su cui si trova il rifugio omonimo. In salita si aggira il colle verso sinistra e con successiva breve discesa si arriva al rifugio Fedarola a m 2.370.. Si prosegue sempre sul sentiero 601 da questo punto il percorso assume un andamento per lo più pianeggiante o interrotto da erte, ma corte rampe solo in corrispondenza dei costoni che dividono le varie vallecole. Si raggiunge il rifugio Viel dal Pan a quota m 2.432, si continua con minimi dislivelli per un lungo tratto non senza aver gettato un’occhiata al magnifico panorama sulle Tofane e la valle di Livinallongo che si apre in corrispondenza di una selletta ben evidente, distante dal sentiero qualche decina di metri, e poi la grande veduta sul Gruppo della Marmolada. Si giunge ad un bivio. Noi andremo dritti verso Porta Vescovo con la possibilità di raccordarsi al sentiero n. 698 e di scendere al passo Fedaia con percorso più facile rispetto all’ultimo tratto del sentiero n. 601, che può risultare difficoltoso per chi soffre di vertigini. Si arriva sulla strada provinciale di fronte al rifugio Marmolada “E. Castiglioni” a m 2.054 dove ci attende il Bus, per il rientro a Mestre.

Accompagnatori: Renzo Molin e Tullio Muscardin
Per informazioni: 328 4864388

Scheda uscita


0 commenti

Lascia un commento

Segnaposto per l'avatar

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *